QRZ callsign lookup:

Callsign lookups provided by qrz.com

Enter your callsign to see if you have an eQSL waiting!

Updates:

1 aprile 2016:
Seconda release

25 gennaio 1999:
Prima release


Elenco ponti radio regionali

Nome Freq Shift Tono Prov. Località Grp Id Traslatore QRA Loc Gestore
Echolink 145.337,5 GO Grado EL 305002
R0 145.600,0 -600 kHz TS Muggia IR3L ARI Trieste
R1a 145.637,5 -600 kHz 1750 UD Cividale del Friuli IR3N ARI Udine
R2a 145.662,5 -600 kHz UD M.Lussari Lussari ari udine
R3a 145.687,5 -600 kHz 1750 UD M.Verzegnis IR3O ari udine
R5 145.725,0 -600 kHz UD M.San Simeone IR3K JN66NI ari udine
R6 145.750,0 -600 kHz PN Piancavallo IR3H ari portogruaro
R7 145.775,0 -600 kHz PN M.Jouf IR3M ari portogruaro
RU1 430.025,0 +1.6 MHz 123.0 PN M.Jouf ari pordenone
RU1a 430.037,5 +1.6 MHz 1750 TS Trieste JN65UQ ari trieste
RU3 430.075,0 +1.6 MHz 1750 GO Polazzo ari monfalcone
RU5 430.125,0 +1.6 MHz PN Sacile IR3UD
RU6 430.150,0 +1.6 MHz PN Piancavallo ari portogruaro
RU7 430.175,0 +1.6 MHz UD Reana IR3UE ari udine
RU8 430.200,0 +1.6 MHz UD Tolmezzo
RU10 430.250,0 +1.6 MHz 123.0 PN M.Jouf
RU15 430.375,0 +1.6 MHz 88.5 PN M.Pala LN JN66LF cisar
RU16 430.225,0 +1.6 MHz 118.8 GO Cormons JN65RX ari gorizia
T 430.400,0 UD M.Zoncolan Lussari ari udine
Echolink 431.012,5 UD Corno di Rosazzo EL 329083 JN65RX cisar
Echolink 431.025,0 UD Udine EL 185223 JN66OB
RU22 431.375,0 +1.6 MHz TS M.Grisa DS IR3UEZ JN65UQ cisar trieste
RU22 431.375,0 +1.6 MHz 88.5 - 118.8 TS M.Grisa LN JN65UQ cisar trieste
RU28 431.525,0 +1.6MHz PN M.Gaiardin DS IR3CZ
RU29 431.550,0 +1.6 MHz TS Trieste DS IR3UFP
RU 433.025,0 -1.6 MHz UD Udine DS IR3UBZ
RM1 1.297.025,0 -6 MHz PN M.Pala DS IR3UBH JN66LF cisar pordenone
RM19 1.297.475,0 -6 MHz TS Trieste DS IR3UFP
RM 1.297.925,0 -28 MHz TS Trieste EL 394301 JN65UQ cisar trieste
RM 1.297.975,0 -6 MHz 82.5 PN M.Gaiardin

Come comportarsi sui ponti ripetitori

SI:

  • Essere brevi. Potrebbero esserci emergenze, non possono aspettare che sia terminato il monologo.
  • Accendere il cervello prima di chiamare. Se non avete niente che valga la pena di dire, rimanete in ascolto.
  • Fare sempre una pausa di un paio di secondi fra gli scambi. Qualcuno potrebbe avere qualche esigenza prioritaria per inserirsi; alcuni ripetitori inoltre sono configurati in modo che è necessaria una breve pausa di trasmissione per resettare il timer.
  • Identificarsi sempre opportunamente. I regolamenti prevedono che venga dichiarato il proprio nominativo all'inizio ed alla fine di ogni messaggio, e comunque al massimo ogni 5 minuti. È anche opportuno, alla fine di ogni messaggio, ripetere il nominativo della stazione con la quale si era in contatto.
  • Essere cortese e paziente.
  • Preferire i collegamenti in simplex. Lasciate liberi i ripetitori per coloro che effettivamente ne hanno bisogno.
  • Usare la minima potenza necessaria. Per mantenere il collegamento, non è solo un requisito di legge, bensì anche una forma di comune buonsenso e cortesia.

NO:

  • Non interrompere un collegamento in corso. A meno che non si tratti di emergenze o comunicazioni prioritarie, interrompere chi sta parlando in QSO è altrettanto maleducato che interromperlo di persona.
  • Non dimenticare che i radioamatori hanno riservate delle frequenze in quanto rappresentano un servizio (e non solo un hobby). Non trascurate gli aspetti di servizio pubblico che possono prevedersi per la rete ponti (calamità, incidenti, esercitazioni, ecc.).
  • Siate da esempio come comportamento che gli altri possano seguire con piacere.
  • Non monopolizzate i ripetitori. Il miglior utente di un ponte è quello che si comporta come un buon DXer: ascolta molto e trasmette poco!

In conclusione: ricordate che, quanto dite su un ripetitore, può essere ascoltato in un'area di migliaia di chilometri quadrati da chiunque sia in possesso di un ricevitore VHF, anche semplice. Molti di questi possibili ascoltatori sono radioamatori potenziali, dare un buon esempio sicuramente contribuirà a far entrerare costoro nelle file del radiantismo. Cercate quindi di non lasciare una cattiva impressione del vostro hobby per colpa comportamenti criticabili e maleducazione.

IL DECALOGO DEI FREQUENTATORI DEI PONTI

  • Prima di bussare ad un QSO, prendere nota dei nominativi di tutti i componenti.
  • Limitarsi alla segnalazione del proprio nominativo facendone lo «spelling» ed attendere pazientemente il proprio turno.
  • Quando qualcuno desidera entrare in QSO, evitare di farlo aspettare a lungo ed indicargli sempre a chi dovrà poi passare il microfono.
  • Evitare di bussare a QSO formati da più di una mezza dozzina di OM: vi risparmierete attese lunghe ed irritanti.
  • Quando il QSO si fa numeroso, è indice di buona educazione salutare tutti ed annunciare QSY (o QRT) e lasciare libero il ponte a nuovi OM.
  • Non passare il microfono ad un OM quando esso spetta ad un altro, tranne in casi di urgente necessità.
  • Evitare di occupare il ponte con QSO troppo lunghi: la reazione di eventuali ascoltatori non si farà in questi casi attendere, procurandovi cattiva fama.
  • Non usare il ponte per comunicazioni di carattere locale: vi sono molti canali per fare QSO in diretta.
  • Lasciare un paio di secondi di spazio tra un passaggio e l'altro: darete, a chi la desidera, possibilità di annunciarsi.
  • Non dimenticarsi mai che prima ancora di diventare radioamatori, siete divenuti radiooperatori: comportatevi quindi di conseguenza.

up »

up »

© 2010 A.R.I. Monfalcone. Tutti i diritti riservati.

Valid XHTML 1.0 Strict CSS Valido!

WebMaster IV3GCN